Home > Abilitazioni professionali > CQC

Carta Qualificazione del Conducente (CQC)

  • A chi e quando serve

  • Chi è esentato

  • Come si ottiene

    • rilascio per documentazione

    • rilascio per esame

  • Come viene rinnovata

  • Domande frequenti

A chi e quando serve

Necessitano della carta di qualificazione del conducente i conducenti che svolgono professionalmente l' attività di autotrasporto di persone e di cose su veicoli per cui e' richiesta la patente di categorie C, C+E , D e  D+E.


La carta di qualificazione NON è richiesta ai conducenti:

a) dei veicoli la cui velocità massima autorizzata non supera i 45 km/h;
b) dei veicoli ad uso delle forze armate, della protezione civile, dei pompieri e delle forze responsabili del mantenimento dell'ordine pubblico, o messi a loro disposizione;
c) dei veicoli sottoposti a prove su strada a fini di perfezionamento tecnico, riparazione o manutenzione, e dei veicoli nuovi o trasformati non ancora immessi in circolazione;
d) dei veicoli utilizzati in servizio di emergenza o destinati a missioni di salvataggio;
e) dei veicoli utilizzati per le lezioni di guida ai fini del conseguimento della patente di guida o dei certificati di abilitazione professionale;
f) dei veicoli utilizzati per il trasporto di passeggeri o di merci a fini privati e non commerciali;
g) dei veicoli che trasportano materiale o attrezzature, utilizzati dal conducente nell'esercizio della propria attività, a condizione che la guida del veicolo non costituisca l'attività principale del conducente.
La circolare Prot. Div6 77898/8.3 del 10 agosto 2007 del Dipartimento per i Trasporti Terrestri chiarisce che:


Chi è esentato

Per quanto riguarda le esenzioni previste ai punti f) e g) riferentesi ai conducenti di veicoli adibiti ad uso proprio, va chiarito che detta esenzione non si applica nel caso in cui il conducente del veicolo risulti assunto alle dipendenze di un’impresa con la qualifica di autista. In tal caso, infatti, non vi è dubbio che la guida del veicolo viene effettuata a carattere professionale. Va, inoltre, chiarito che non sono esentati dall'obbligo del possesso della CQC i conducenti di scuolabus per i quali era richiesto il CAP KD, a prescindere dal fatto che l’attività sia esercitata in conto proprio o per conto di terzi.

 

Come si ottiene

 

Rilascio per Documentazione

La carta di qualificazione del conducente è rilasciata per "documentazione", senza quindi l'obbligo di frequentare il corso di formazione iniziale e l'esame di valutazione ai conducenti residenti:
in Italia, titolari alla data del 9 settembre 2008 del certificato di abilitazione professionale di tipo KD (trasporto persone);

In Italia, titolari alla data del 9 settembre 2009 della patente delle categorie C, CE (trasporto merci);

In altri Stati appartenenti all'Unione europea o allo Spazio economico  europeo  ma  dipendenti  da un'impresa di autotrasporto di persone  o  di  cose aventi sede in Italia, titolari, alla data del 9 settembre  2008 della patente di guida delle categorie D o DE (trasporto persone), ovvero alla data del 9 settembre 2009 della patente di guida delle categorie C o CE (trasporto merci);

In  Stati non appartenenti all'Unione europea o allo Spazio economico  europeo  ma  dipendenti  da un'impresa di autotrasporto di persone  o  di  cose avente sede in Italia, titolari, alla data del 9 settembre  2008 delle patenti di guida equivalenti alle categorie D o DE (trasporto persone),  ovvero,  alla  data  del 9 settembre 2009 delle patenti di guida equivalenti alle categorie C o CE (trasporto merci)

 

Rilascio per esame

L’esame si svolge con il metodo dei quiz informatizzati presso l’Ufficio della Motorizzazione civile presso il quale il candidato ha presentato domanda di conseguimento della CQC; la durata di ogni singola prova (comune o specialistica) è 120 minuti e per il superamento della stessa sono consentiti al massimo 6 errori su 60 domande.
In merito si precisa che:

• per il conseguimento della CQC il candidato deve sostenere due prove: una "comune" (valida cioè sia per i candidati che intendono conseguire la CQC sia per il trasporto di cose che per il trasporto di persone), ed una "specialistica" (in funzione del tipo di abilitazione richiesta)

• non è possibile sostenere nello stesso giorno, per lo stesso candidato, gli esami per la parte comune e per la parte specialistica in quanto il sistema deve prima acquisire l’esito della parte comune;

• il candidato idoneo alla parte comune potrà prenotarsi con la stessa pratica alla parte specialistica; se verrà respinto alla parte specialistica potrà risostenere quest’ultima, (dopo che siano trascorsi almeno 30 giorni dalla data della prova conclusa con esito negativo) presentando una nuova domanda, senza ripetere la parte comune;

• in caso di esito negativo di una prova (comune o specialistica) deve essere sempre presentata una nuova domanda e l’esame potrà essere sostenuto soltanto dopo che siano trascorsi almeno 30 giorni dalla data della prova conclusa con esito negativo;

• può essere ammesso a sostenere le prove (comune e specialistica) il candidato che ha presentato l'istanza quando l'attestato di frequenza era ancora in corso di validità (la validità dell’attestato è di 1 anno dalla data di fine corso), anche se entrambe le prove, ovvero solo la prova specialistica, si svolgano successivamente alla data di scadenza di validità dell'attestato di frequenza; nel caso in cui l'attestato di frequenza scada nelle more dell'espletamento delle procedure d'esame, ed una delle due prove dovesse avere esito sfavorevole per il candidato, questi, nel caso intendesse ancora conseguire la CQC dovrà frequentare nuovamente il corso di formazione iniziale e sostenere sia la prova comune che la prova specialistica;

• il candidato già in possesso della CQC per il trasporto di cose (o trasporto persone) che intenda estendere detta abilitazione anche al trasporto di persone (o trasporto di cose) effettua la sola prova "specialistica”;

• il candidato già in possesso dell'attestato di idoneità per l'accesso alla professione di autotrasportatore per il trasporto di cose (o di persone) che intende conseguire la CQC valida per il trasporto di cose (o di persone) effettua la sola prova "comune”;

• nelle sedute di esame potranno essere contemporaneamente prenotati candidati per il sostenimento della parte comune, della parte specialistica merci e della parte specialistica persone in quanto verranno generati questionari diversi per la parte comune, per la parte specialistica merci e per la parte specialistica persone;

• la durata di ogni singola prova è 120 minuti e per il superamento della prova sono consentiti massimo 6 errori su 60 domande;

• il candidato assente o respinto ad una prova dovrà ripresentare una nuova domanda; non deve essere presentata nuova istanza nel caso in cui il candidato non può sostenere la prova d'esame per mancato funzionamento del sistema informatico o per altre cause attribuibili all'Ufficio Motorizzazione;

• l'esame è svolto esclusivamente nella lingua italiana e nei regimi linguistici tutelati dalle norme vigenti; in questa prima fase non è prevista la possibilità, per il candidato, di ascoltare in cuffia la lettura dei quiz;

• la CQC viene rilasciata contestualmente al superamento della prova conclusiva per i conseguimento della carta di qualificazione del conducente e ha validità di 5 anni a decorrere dalla data di superamento dell’esame. Il rinnovo della CQC, da effettuare ogni cinque anni, è subordinato alla frequenza di un corso di formazione periodica di 35 ore da effettuare presso un’autoscuola o altro ente autorizzato.

 

Come viene rinnovata

INDIPENDENTEMENTE DALLA DATA DI PRESENTAZIONE E DI RILASCIO LE SCADENZE RIPORTATE SULLA CQC SONO:

• 09/09/2013 PER IL TRASPORTO DI PERSONE

• 09/09/2013 PER IL TRASPORTO DI PERSONE E COSE

• 09/09/2014 PER IL TRASPORTO DI COSE

Conducenti titolari della CQC devono rinnovarla ogni cinque anni, dopo aver frequentato obbligatoriamente un corso di formazione periodica, solo teorico che consiste nell'aggiornamento professionale che consente ai titolari della CQC di perfezionare le conoscenze essenziali per lo svolgimento delle proprie funzioni, con particolare riguardo alla sicurezza stradale e alla razionalizzazione del consumo di carburante.

Il corso per il rinnovo della CQC può essere effettuato :

• a partire da diciotto mesi antecedenti la scadenza di validità della CQC: in tale caso si possono continuare a guidare professionalmente veicoli per trasporto di persone o cose;

• dopo la scadenza della CQC ma entro due anni: in tale caso dopo la scadenza del documento non si possono guidare professionalmente veicoli per trasporto di persone o cose fino all'avvenuto rinnovo;

• oltre due anni dalla scadenza: in tale caso, occorre anche sostenere l'esame ed è preclusa la guida professionale di veicoli per trasporto di persone o cose dalla data di scadenza della CQC fino alla data di superamento dell'esame.

 

Corso per rinnovo CQC

Il corso di rinnovo della Carta di Qualificazione Conducenti (CQC) ha una durata complessiva di 35 ore ed è composto da 21 ore relative alla parte comune e 14 ore relative alla parte specifica. Per chi e' in possesso della cqc persone e merci il rinnovo di una sola specializazzione comporta automaticamente anche il rinnovo dell'altra ( 35 ore)
Al corso di formazione periodica sono consentite , al massimo, 3 ore di assenza ( non è previsto recupero, oltre a tale numero di ore è necessario ripetere l'intero corso.
Le lezioni devono essere di durata non inferiore a 2 ore e non superare a 7 ore,
Contattando i nostri uffici puoi prenotare i corsi consultando il calendario più comodo in base alle tue esigenze.